White Paper on Transport

TRANSFORuM contribuirà ad una trasformazione del sistema di trasporto europeo che miri ad una maggiore competitività ed efficienza delle risorse. Lo farà coinvolgendo le principali parti interessate in attività moderate con attenzione dal forum, e attraverso altri strumenti di consultazione, al fine di identificare i loro punti di vista su quali siano le sfide, gli ostacoli, le tendenze, le opportunità e i potenziali vincenti nel plasmare il futuro sistema europeo dei trasporti.

Gli obiettivi del progetto

Nel 2011 la Commissione Europea ha pubblicato il Libro Bianco "Mappa verso uno spazio unico europeo dei trasporti - Per una politica dei trasporti competitiva e sostenibile", che stabilisce dieci obiettivi da raggiungere entro il 2050. Il progetto TRANSFORuM contribuisce a questo processo di cambiamento, in particolare per la realizzazione dei seguenti quattro obiettivi principali del Libro Bianco dei trasporti:

  • Trasporti urbani puliti e organizzazione logistica di città senza CO2 (obiettivo 1)
  • Transizione dal trasporto merci su strada in favore del trasporto ferroviario e per vie navigabili (obiettivo 3)
  • Completamento e manutenzione della rete ferroviaria europea ad alta velocità (obiettivo 4)
  • Sistema multimodale europeo di informazioni, gestione e modalità di pagamento (obiettivo 8)

TRANSFORuM impegna i personaggi chiave delle parti interessate in vari forum al fine di determinare quali siano le situazioni critiche e le necessità di politiche di intervento, e di identificare le possibilità per una sinergica collaborazione tra le suddette parti. "Le parti interessate" sono rappresentate da coloro che sono direttamente coinvolti nella realizzazione di politiche e misure innovative. Questo include i rappresentanti dei network e delle iniziative che sono già fortemente coinvolti nell’elaborazione della politica europea dei trasporti, così come i protagonisti "emergenti".

TRANSFORuM è gestito da un consorzio, ben collegato ma le cui parti sono indipendenti tra loro, di consulenti ed esperti di politica e ricercatori provenienti da tutta Europa, che offrono un nuovo approccio a questo compito. Il concetto globale di questo progetto si basa su tecniche di consultazione collaudate che ruotano attorno ad una combinazione sinergica di dieci workshop moderati, interviste approfondite e di qualità oltre a un insieme di strumenti di dibattito on-line. Gli undici partner del consorzio sono tutti esperti ampiamente riconosciuti nel loro campo e seguono una divisione del lavoro attentamente coordinata, strutturata in quattro gruppi tematici e sette sezioni di lavoro trasversali.

Risultati

Il risultato chiave del progetto sarà la serie interconnessa dei seguenti documenti, che saranno tutti basati sugli spunti dati dalle parti interessate, e incentrati in maniera chiara sulla rilevanza pratica e politica:

  • Le tabelle di marcia che indicheranno percorsi praticabili per raggiungere obiettivi a breve e medio termine (fino al 2030). Il loro target di riferimento comprende aziende, piattaforme tecnologiche, comunità di ricerca e innovazione, organizzazioni del settore pubblico e la stessa Commissione europea come un importante catalizzatore per l'azione. Esse forniranno:
    • L'analisi dello status quo
    • La descrizione delle misure da adottare
    • Un calendario con le tappe fondamentali
    • Fattori indicatori di progresso / successo
    • Parti da coinvolgere
    • Risorse necessarie e schemi di finanziamento
    • Altre questioni in sospeso da risolvere in ulteriori attività.
  • I suggerimenti per tradurre le informazioni tecniche e tematiche delle tabelle di marcia in passi concreti da intraprendere da parte di responsabili politici, leader del settore, ONG e altri organi decisionali.
  • Una visione strategica d’insieme dettagliata con una prospettiva a lungo termine (2030-2050). Questa replicherà la struttura delle tabelle di marcia, ma avrà un carattere ideale di "visione d’insieme", che illustrerà un plausibile sistema di trasporto europeo per il 2050.

TRANSFORuM è fornito di meccanismi per diffondere questi risultati a un vasto pubblico attraverso documenti liberamente e comodamente accessibili e ben pensati, piattaforme online, mailing list interne ed esterne, contatti personali, social media, presentazioni dal vivo.

Coordinatore del progetto Durata del progetto Grant Agreement No.
Rupprecht Consult Febbraio 2013 - Gennaio 2015 321565
Forschung & Beratung GmbH    
Dr. Ralf Brand    

Partner

  • Rupprecht Consult GmbH, Colonia, Germania
  • VTI – istituto Svedese per la ricerca sui Trasporti e sulle Strade Nazionali, Linköping, Svezia
  • Università di Danzica, Polonia
  • CNRS - Centro Nazionale della Ricerca Scientifica, LET - Laboratorio di Economia dei Trasporti, Lione, Francia
  • Università Lumière Lyon 2, Lione, Francia
  • AustriaTech (ATE), Agenzia federale per le Misure tecnologiche Ltd., Vienna, Austria
  • Politecnico di Danimarca, Dipartimento dei Trasporti - DTU, Kongens Lyngby, Danimarca
  • Università di Oxford, Unità degli Studi di Trasporto, Oxford, Regno Unito
  • CDV - Centro di Ricerca Trasporti, Brno, Repubblica Ceca
  • KTH – Istituto della Tecnologia, Stoccolma, Svezia
  • KIT, Istituto per la valutazione delle tecnologie e sistemi di analisi (ITAS), Karlsruhe, Germania
  • TOI - Istituto di Economia dei Trasporti, Oslo, Norvegia
  • IEP - Istituto degli Studi Politici di Lione, Lione, Francia

Se ti consideri uno stakeholder e vorrebbe mettersi in gioco fatecelo sapere!
O nominare un'altra organizzazione o individuo. Partecipa!